24 Ago 2022

I motivi per scegliere i serramenti in PVC di classe A

I serramenti in PVC offrono già di base ottimi livelli prestazionali rispetto a quelli realizzati con altri materiali: alte performance di isolamento termico e acustico, elevata resistenza contro gli agenti atmosferici e durata di oltre 30 anni, a cui si aggiunge la possibilità di riciclare i profili e una vasta gamma di opzioni estetiche, comprese pellicole ultra opache ed effetto legno.

Tuttavia, se si vuole il meglio del meglio bisogna scegliere i serramenti in PVC di classe A.

Questa classe A è definita in base a uno standard condiviso dalle aziende del settore a livello internazionale, ovvero la normativa UNI 2608/2003 1 sullo spessore dei profili estrusi in PVC: in base a questa classificazione si possono individuare tre categorie di serramenti, ovvero C (spesso non dichiarato), B (da 2,5 a 2,7 millimetri) e A (da 2,8 a 3,0 millimetri).

Quali sono i motivi per cui scegliere i serramenti in PVC di classe A rispetto agli altri?

Un maggiore spessore dei profili in PVC significa:

  • Una maggiore capacità di ostacolare il passaggio di calore di rumore, incrementando ulteriormente le capacità di isolamento termico e acustico;
  • Una maggiore resistenza alle sollecitazioni meccaniche e in particolare compressione per effetto della pressione del vento, rottura dovuta a tentativi volontari di danneggiare la finestra come in caso di effrazione e deformazione dovuta al peso della finestra stessa.

Tutto ciò è possibile ottenerlo senza sensibili aumenti della massa complessiva del serramento, considerando la densità relativamente bassa del PVC.

In definitiva, 24

La Classe A è lo standard di VEKA per la sua produzione di profili estrusi in PVC ed è quindi la scelta di GLEM Expo per i serramenti in PVC a Bergamo: scopri di più contattandoci.