12 Gennaio 2021

I test di resistenza per i profili in PVC di Classe A

La Classe A rappresenta lo standard più elevato per i profili utilizzati nei serramenti in PVC. La Norma EN 12608 stabilisce lo spessore minimo sia della superficie a vista che di quella non a vista per il raggiungimento della Classe A.

I serramenti dotati di queste caratteristiche si dimostrano più performanti rispetto a quelli di Classe B o C, raggiungendo livelli più elevati di isolamento termico e di resistenza.

VEKA, leader nello standard qualitativo tedesco per l’estrusione dei profili in PVC, utilizza il 14% in più di materiale rispetto a quelli di Classe B per un totale di 1.650 grammi per metri, con uno spessore nominale di 3,0 millimetri per le superfici a vista e 2,7 millimetri per quelle non a vista.

Per garantire le performance dei suoi profili in PVC, VEKA li sottopone a diversi test che mettono alla prova la loro resistenza:

  • Compressione: il profilo viene compresso nella sua interezza da un pistone superiore capace di esercitare fino a 1.400 Newton (pari alla forza esercitata da un peso di circa 142 chilogrammi); un profilo di Classe A mostra una distorsione di solo 0,9 millimetri contro i 2,4 di uno di Classe B;
  • Rottura dell’angolo: un apposito macchinario esercita pressione sull’angolo fino alla sua rottura; un profilo di Classe A resiste fino a 6.466 Newton per un angolo non pulito e 6.285 Newton per un angolo pulito contro, rispettivamente, i 4.754 e i 4.368 di un profilo di Classe B, con una differenza di 36% e 43%;
  • Peso sull’anta: viene simulato il peso del vetro sul profilo dell’anta misurando la deformazione a 350 Newton, con i profili di Classe A che ottengono un risultato medio di 4,44 millimetri e quelli B di 8,62 millimetri.

L’insieme di queste prove garantiscono la superiore resistenza dei profili in Classe A realizzati da VEKA e per questo motivo GLEM Expo li sceglie per la realizzazione dei suoi serramenti in PVC, così da offrire ai suoi clienti la massima qualità.

Scopri di più contattandoci.